covid 19

Covid 19 dove andremo a finire.

Io non c’ero ai tempi della spagnola e nemmeno nell’epidemia di vaiolo, eppure faccio fatica a pensare che, nell’epoca della manipolazione genetica e delle sperimentazioni cliniche, il Coronovirus causa del Covid 19 sia un patogeno naturale.

Non sono un negazionista, per me il virus esiste e fa anche abbastanza danni ma lo diceva persino Andreotti : ” A pensar male si fa peccato ma il più delle volte ci si azzecca. “  La prima domanda che mi sono posto in questi mesi cosi difficili è chi ci guadagna , chi esce o uscirà arricchito da questa situazione ?  E’ inconfutabile che la pandemia stia avendo effetti devastanti sulle economie nazionali e mondiali, abbiamo registrato nei mesi scorsi un calo storico del PIL nell’eurozona, ma anche il resto del mondo non se la passa meglio.

Eppure, secondo uno studio dell’American for Tax Fairness, basato sui dati forniti dalla rivista Forbes, la ricchezza totale dei miliardari statunitensi è cresciuta 845 miliardi di dollari nei primi sei mesi della Pandemia che equivale ad un aumento di circa il 29% della ricchezza e non faccio fatica a pensare che questo succeda anche in altre nazioni.

A fronte di ciò vi siete mai chiesti quanti posti di lavoro si sono persi in tutto il mondo a causa del Covid 19 ? Beh io non lo so quantificare ma certamente più di 100 milioni di posti di lavoro.  “La crisi del COVID-19 ha messo in luce disuguaglianze profonde. Senza profondi cambiamenti strutturali questi si intensificheranno semplicemente, con conseguenze che sarebbe molto difficile da prevedere “. Lo dice il direttore generale dell’ILO Guy Ryder.

E’ indiscutibile, qualcuno si sta arricchendo e altri lo faranno. I ricchi diventeranno sempre più ricchi ai danni della classi più svantaggiate. L’umanità non è più in grado di autogestirsi, il 29 luglio gli esseri umani hanno esaurito le risorse naturali messe a disposizione della Terra per il 2019 con cinque mesi d’anticipo. Siamo troppi.  Non sono un complottista ma questo è un dato di fatto continuando di questo passo siamo destinati all’estinzione.

Covid 19 dove finiremo ?

A volte mi risveglio da un sonno profondo e allora divento come Neo di Matrix, mi rendo conto che è già successo. Cosa vi starete chiedendo. E’ già successo che lentamente ci porteranno dove vogliono, alla deriva.

Vi ricordate il primo Facebook ? il primo Google, il primo Amazon ? Strumenti totalmente differenti da ciò che sono oggi.  Strumenti di condizionamento sociale, di spionaggio della vita privata, di massificazione. Vi svegliano la mattina presto con Alexa , vi ascoltano, vi propongono ciò che desiderate ma che in realtà fa comodo a loro, condizionano le scelte dei vostri figli, abbassano l’interazione fisica, lobotomizzano. A tal proposito vi consiglio di leggere il mio articolo, Iperconnessione: togliete gli smartphone dalle mani dei vosti figli

Mi sono sempre chiesto perchè una delle più importanti e grandi multinazionali farmaceutiche del pianeta acquista una multinazionale statunitense specializzata in biotecnologia agraria.  Perchè continuano a farci usare il Roundup in agricoltura sapendo i danni che porta? E perchè la stessa Bayer pagherebbe 11 miliardi di dollari per chiudere 100 mila cause, non sapevo fosse una società di beneficenza.

Rana Bollita

Non sono un complottista, lo ripeto ma una testa pensante si.

Articolo 13 della Repubblica Italiana : La liberta’ personale e’ inviolabile. Non e’ ammessa forma alcuna di detenzione, di ispezione o perquisizione personale, ne’ qualsiasi altra restrizione della liberta’ personale, se non per atto motivato dall’autorita’ giudiziaria e nei soli casi e modi previsti dalla legge.

Ognuno pensi ciò che vuole, ma conoscete il “principio della rana bollita”? E’ utilizzato dal filosofo americano Noam Chomsky per descrivere la Società e i Popoli che accettando passivamente, il degrado, le vessazioni, la scomparsa dei valori e dell’etica, accettando di fatto la deriva.

 

No Comments

Post A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.